17 Mag 2013

3-0, ora è semifinale con Trento!

Le Gamberi Foods Forlì 79–87 Centrale del latte Basket Brescia Leonessa
(24-22; 45-44; 64-61)
Quintetti
Forlì: Musso, Borsato, Roderick, Natali, Tessitori.
Brescia: Fernandez, Jenkins, Giddens, Barlos, Brkic.
Arbitri
Masi, Quarta, Beneduce

SEMIFINALE! La Leonessa chiude la pratica Forlì già in Gara 3 nella bolgia del PalaCredito di Romagna, dopo una gara giocata con una grande concentrazione e cattiveria agonistica, che ha permesso alla squadra di coach Martelossi di rimanere sempre attaccata al match. Un PalaCredito che ha più volte spinto  la squadra di casa a gettare il cuore oltre l’ostacolo: l’ultima a 1:41 dal termine, quando Forlì, trascinata da un ciondolante causa caviglia malandata Terrence Roderick, ha impattato a quota 76. Con la lucidità e la calma dei campioni, i giocatori di coach Martelossi hanno risposto a quest’ultimo tentativo di rimonta romagnolo con 6 punti consecutivi dei suoi 3 migliori uomini della squadra: i due a testa di Brkic, Jenkins e Giddens chiudono la partita. Un match giocato alla grande da tutti i componenti del roster della Leonessa: dall’enorme prestazione del “piccolo” Stojkov, alle solite illuminanti giocate di “Lobito”, continuando con i soliti Giddens, Brkic e Jenkins (in tre hanno segnato 52 punti, più della metà del totale) e finendo con un immenso Barlos che, guardando le statistiche ha chiuso con soli 4 punti, ma è sempre stato protagonista in positivo di giocate decisive al fine del risultato. Preziosi come al solito anche Scanzi e Lombardi in uscita dalla panchina e l’ormai sicurezza Federico Loschi, che con 2 bombe ha piegato l’inerzia del match nel terzo periodo. Ora si va in semifinale, dove la Leonessa affronterà la Bitumcalor Trento, che ha spazzato via a sorpresa con un netto 3-0 la Sigma Barcellona. GRAZIE RAGAZZI!

Parte forte la Leonessa al PalaCredito di Romagna, che grazie ai suoi uomini di maggior esperienza (Giddens e Brkic) si porta subito sul 5-4: la risposta di Forlì è affidata a Bernardo Musso, che comincia a punire la sua ex squadra da oltre l’arco. Brkic e Fernandez rispondono alle iniziative dei forlivesi e la partita cresce d’intensità: grazie ad un piazzato del cesenate a 2 minuti dalla prima pausa Brescia si porta a 1 lunghezza di distanza. Forlì non ci sta, Bernardo Musso in particolare: con una scarica terrificante della guardia di origini argentine (5 punti in un minuto), Forlì chiude i primi 10 minuti sul 26-22. Il secondo quarto si apre con Forlì alla ricerca dell’allungo decisivo, data l’assenza in campo del numero 4 bianco azzurro, Juan Fernandez, già gravato di 2 falli: al suo posto però, purtroppo per la Fulgor Libertas, la parte di “Lobito” la recita uno strepitoso Stevan Stojkov. Il play nativo di Belgrado gioca minuti di qualità e quantità, che permettono alla Leonessa di rimanere sempre a contatto con i padroni di casa: arriva a 3 minuti dalla pausa lunga il vantaggio per la Centrale del latte, con Giddens che da sotto mette un tap-in in traffico. Tessitori e Musso riportano gli ospiti davanti, Giddens tiene a contatto la Leonessa: con un layup sulla sirena di Bo Spencer si chiude il primo tempo (45-44).

Brescia rientra in campo con gli occhi della tigre: la squadra di coach Martelossi piazza un parziale di 15-6 (grazie alle triple di Loschi e Jenkins) che sembra poter spezzare il match in due. Dell’Agnello gioca la carta della zona-press: qui la partita ha la sua svolta, perché dalla palla persa di Brkic (causata da un fallo evidente ma non fischiato dalla terna), Forlì costruisce la sua rimonta. Borsato mette 3 punti consecutivi, 2 ne mette anche Natali e alla festa si aggiunge anche Roderick con 2 bombe consecutive: il PalaCredito di Romagna salta letteralmente in aria e guida la Fulgor Libertas al +3 (grazie anche alla tripla annullata sulla sirena a Nikos Barlos) dopo 30 minuti di gioco.
L’ultimo quarto si apre con una tripla di David Brkic, che impatta a quota 64: Forlì risponde con Tessitori, ma ancora un 2/2 dalla lunetta del lungo cesenate e 2 punti di Giddens portano avanti la Leonessa. Fallo tecnico fischiato alla panchina di Forlì e per la Leonessa la ghiotta opportunità di spezzare il match: Brkic dalla lunetta mette altri 3 liberi, che valgono il +4. Dall’altra parte arriva un fischio “di compensazione”: fallo antisportivo fischiato a Cuccarolo, che frutta 2 punti di Roderick dalla lunetta. Jenkins risponde con 5 punti consecutivi, mentre la terna fischia un fallo tecnico piuttosto fantasioso a Giddens: Forlì ne ricava 3 liberi di Musso e altri 2 punti di Roderick, con il risultato che a 1:41 dal termine il tabellone dice 76-76. Martelossi chiama time-out, che serve alla Leonessa per mettere a posto le idee: Brkic subisce fallo e fa 2/2 in lunetta, Barlos stoppa Roderick e Michael dall’altra parte inchioda la bimane che vale la semifinale. Comincia una sfida dalla lunetta, che premia la Leonessa: il finale è 79-87.
La Centrale del Latte è in SEMIFINALE, dove affronterà TRENTO, che ha chiuso 3-0 la serie con Barcellona.

Le Gamberi Foods Forlì: Musso 13, Borsato 7, Natali 6, Simeoli, Agatensi ne, Godoli ne, Roderick 28, Tessitori 9, Spencer 9, Soloperto 7, Basile.
Centrale del Latte Basket Brescia Leonessa: Fernandez 8, Stojkov 4, Lombardi, Loschi 8, Jenkins 22, Dalovic ne, Cuccarolo, Giddens 22, Scanzi 1, Vinati ne, Barlos 4, Brkic 18.

PALLACANESTRO BRESCIA SRL
Sede legale: Via Caprera, 5 | 25125 | Brescia
Sede operativa: Via Michelangelo Buonarroti, 1 | 25010 | San Zeno Naviglio (BS)
☎️  030.7285022  📧  segreteria@pallacanestrobrescia.it
Capitale sociale € 10.000,00 interamente versato - P.IVA e C.F. 02800370989 - F.I.P. 050925 - REA: BS-596079 
PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY