9 Set 2022

La storia del Trofeo Roberto Ferrari, un evento nel segno di prestigio, tradizione e orgoglio

Un appuntamento nel segno di prestigio, tradizione e orgoglio bussa alle porte della Germani Brescia: si tratta del Trofeo Roberto Ferrari, giunto alla VI edizione, nella quale la formazione biancoblu affronterà la Bertram Tortona, squadra che nel corso della scorsa stagione ha saputo conquistare la finale di Coppa Italia e la semifinale dei playoff scudetto.

Nonostante nel 2021 non sia stato disputato, il memorial disputato nel ricordo di Roberto Ferrari – fratello di Mauro e figlio di Faustino prematuramente scomparso – mantiene intatto il proprio valore affettivo sin dal 2016, anno nel quale si era disputata la prima edizione. Un valore reso ancora più forte dall’ingresso della famiglia Ferrari alla guida del club, avvenuto nell’estate del 2020.

La Bertram Tortona si aggiunge al novero di avversarie blasonate che la Germani ha affrontato negli ultimi anni in occasione di una sfida che spesso ha assunto anche un’importante valenza internazionale. E se nella pallacanestro il risultato ha sempre un valore decisivo, i temi legati al memorial dedicato a Roberto Ferrari sono andati sempre ben oltre agli esiti del campo, raccontando storie avvincenti fatte di squadre e personaggi di grande valore.

I. LA PRIMA VOLTA NON SI SCORDA MAI

In una serata di inizio settembre che regala gli ultimi scampoli d’estate, il PalaGeorge di Montichiari accoglie la prima edizione del Trofeo Roberto Ferrari. Basket Brescia Leonessa, appena promosso nel massimo campionato, si prepara per competere al massimo livello e testa i propri motori di fronte all’Hapoel Gerusalemme, una delle squadre più blasonate della lega israeliana.

Guidata da coach Simone Pianigiani, la compagine biancorossa di Dyson, Jerrells e Stoudemire si aggiudica il trofeo, ma la vittoria morale è tutta bresciana: dopo la cavalcata verso la serie A, la Leonessa si dimostra sciolta e disinvolta al cospetto di un’avversaria così attrezzata e mette in mostra i propri punti di forza, primo fra tutti il rookie Lee Moore, miglior realizzatore e vincitore del titolo di MVP della competizione, in quello che sarà il preambolo ad un’annata che si rivelerà più che soddisfacente.

GERMANI BASKET BRESCIA-HAPOEL BANK YAHAV GERUSALEMME 67-78 (22-24, 41-43, 54-61)
Germani Basket Brescia: Passera, Berggren 7, Cittadini, Bruttini 2, L. Vitali 5, Landry 12, Moore 19, Bolis ne, Mazic ne, Nyonse ne, Dalovic ne, M. Vitali 5, Moss 14, Bushati 3. All: Diana
Hapoel Bank Yahav Gerusalemme: Stoudemire 13, Dyson 17, Elyahu 4, Halperin 1, Timor 3, Menco, Kinsey 6, Jones 11, Shefa ne, Peterson 10, Jerrells 7, Rosefelt. All: Pianigiani

II. INCROCI DI STELLE

Sulla scia del successo ottenuto l’anno precedente, per l’edizione 2017 il Trofeo Ferrari moltiplica le proprie ambizioni. Al suo secondo anno di vita, sempre nella cornice del PalaGeorge di Montichiari, il torneo si propone come un quadrangolare che coinvolge formazioni di livello altissimo: Varese, piazza che affonda le radici nella storia della pallacanestro italiana, Virtus Bologna, potenza fresca di promozione nella massima serie e ritornata in auge dalla serie A2, e Stelmet Zielona Gora, già campione di Polonia e con un palmarés di esperienze europee di tutto rispetto.

Brescia esordisce contro la formazione polacca, trascinata dai cavalli rampanti Florence, Taylor, Moore e Koszarek: costretta a incassare la sconfitta, la Germani non manca di ben figurare contro i giganti polacchi, mostrando un Landry in grande spolvero. Il successo della compagine trainata da coach Andrea Diana viene centrato nella sfida contro la Virtus Bologna di Alessandro Gentile, Aradori, Lafayette e Slaugher, un successo che permette a Brescia di chiudere il torneo al terzo posto. A mettere in bacheca la coppa del secondo Trofeo Ferrari è Varese, con Stan Okoye titolato MVP della manifestazione.

GERMANI BASKET BRESCIA-STELMET ZIELONA GORA 83-91 (17-15, 50-48, 63-70)
Germani Basket Brescia: Moore 8, Hunt 6, L.Vitali 5, Landry 26, Mastellari 6, Thioune ne, Veronesi ne , Fall 8, Traini 5, M.Vitali 9, Sacchetti 9, Bushati 1. All: Diana
Stelmet Zielona Gora: Florence 19, Taylor, Moore 4, Matczak 10, Mokros 8, Savovic 20, Dragicevic 12, Zamojski 5, Hrycaniuk 4, Koszarek 9. All: Gronek

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA-GERMANI BASKET BRESCIA 74-87 (15-20, 41-38, 63-61)
Germani Basket Brescia: Landry 21, Moore 12, Vitali M. 11, Vitali L. 4, Hunt 19, Mastellari, Thioune ne, Veronesi ne, Fall 4, Traini 7, Sacchetti 9, Bushati. All. Diana.
Segafredo Virtus Bologna: Lafayette 4, Umeh 9, Aradori 12, Ndoja 10, Slaughter 4, Gentile S. 8, Rosselli 4, Gentile A. 19, Jurkatamm ne, Lawson 4, Berti ne, Petrovic ne. All. Ramagli.

III. BRESCIA, IL TROFEO È TUO!

In tutto il suo splendore e fresco di inaugurazione, il nuovo PalaLeonessa A2A ospita la terza edizione del prestigioso Trofeo. Confermata dall’anno precedente la formula del quadrangolare, il torneo coinvolge Brescia, i volti di già noti alla competizione come Varese e Zielona Gora e, infine, la new entry Pesaro.

Il torneo questa volta si dipinge dei colori biancoblu: battuta Pesaro senza troppi affanni, in finale è un buzzer beater di Jordan Hamilton (a lui la palma di MVP) a decretare il successo ai danni di Varese e la vittoria del III Trofeo Ferrari. Oltre alla Germani, ancora una volta a uscirne da vincitore è il prestigio della competizione, che riesce a coinvolgere realtà di spessore del panorama cestistico nazionale e internazionale, confermandosi un appuntamento di rilievo tanto per i padroni di casa, quanto per le squadre ospitate.

GERMANI BASKET BRESCIA-VICTORIA LIBERTAS PESARO 74-53 (24-11, 41-21, 56-37)
Germani Basket Brescia: Allen 9 (1/4, 2/6), Hamilton 3 (0/4, 1/5), Ceron 8 (1/3, 1/5), Abass 10 (3/5, 1/5), Vitali 3 (0/0, 1/2), Laquintana 4 (1/3, 0/1), Caroli, Mika 12 (5/8, 0/0), Beverly 4 (2/4, 0/0), Zerini 2 (1/3, 0/4), Moss 19 (3/4, 3/3). All: Diana
Victoria Libertas Pesaro: Blackmon 21 (2/4, 5/12), McCree 12 (0/7, 3/4), Artis 0 (0/10), Murray 2 (1/4, 0/1), Conti 2 (1/1, 0/1), Ancellotti 2 (1/3, 0/1), Monaldi 2 (1/3, 0/1), Zanotti 10 (2/4, 2/4), Mockevicius 2 (1/2, 0/1). All: Galli

GERMANI BASKET BRESCIA-OPENJOBMETIS VARESE 70-68 (11-16, 26-31, 51-49)
Germani Basket Brescia: Allen 5 (1/2, 1/9), Hamilton 15 (7/9, 0/3), Ceron 6 ( 2/5 da 3), Abass 11 (3/5, 1/5), Vitali 3 (1/1 da 3), Laquintana 9 (3/3, 1/2), Jawara ne, Caroli ne, Mika 2 (1/3), Beverly 11 (3/4), Zerini 0 (0/1, 0/1), Moss 6 (1/1, 1/4). All: Diana
Openjobmetis Varese: Archie 9 (4/5, 0/2), Avramovic 14 (1/6, 3/5), Gatto ne, Iannuzzi 7 (3/4), Natali 0 (0/1, 0/3), Bertone 1 (0/2, 0/1), Scrubb 14 (3/4, 0/5), Verri ne, Tambone 9 (0/1, 3/5), Cain 2 (1/2), Ferrero 5 (1/2, 1/3), Moore (0/2, 2/6). All: Caja

IV. UN SUCCESSO DAL SAPORE INTERNAZIONALE

A 12 mesi di distanza, un’altra coppa impreziosisce le vetrine della Germani Brescia, che vince l’incontro dal sapore internazionale contro la squadra israeliana dell’Hapoel Holon. Senza temere il confronto e sciorinando una prova del tutto positiva, Brescia trova la strada del successo guidata dall’MVP DeAndre Lansdowne e colleziona il secondo trofeo consecutivo, bissando la conquista ottenuta l’anno precedente. Ancora una volta la manifestazione conferma la propria potenza e rivela indicazioni importanti per quella che sarà la stagione a venire.

GERMANI BASKET BRESCIA-HAPOEL HOLON 77-66 (24-14, 40-35, 57-50)
Germani Basket Brescia: Zerini 2, Abass 13, Cain 4, Vitali 2, Laquintana 6, Lansdowne 20, Naoni, Guariglia, Italiano, Horton 14, Moss 9, Sacchetti 6. All: Esposito
Hapoel Holon: Johnson 5, Williams 9, Cline, Thompson 10, Simhon 3, Harrush 7, Drayton ne, Foster 6, Richardson 15, Ohayon 11, Sasson ne. All: Drucker

V. IL TRIS È SERVITO

La V Edizione del Trofeo Roberto Ferrari va in scena nel settembre del 2020, a chiusura della preseason della neonata Pallacanestro Brescia. In un clima caratterizzato dalla speranza di tornare alla normalità dopo lo scoppio della pandemia, nonostante una cornice di pubblico limitata dalle restrizioni anti Covid, Brescia affronta la Dolomiti Energia Trentino e la spunta al termine di una bella partita, che la formazione biancoblu fa sua al termine di una prova corale decisamente convincente. La palma di MVP della sfida va a Kenny Chery, mentre Giordano Bortolani viene premiato come miglior Under 23.

GERMANI BRESCIA-DOLOMITI ENERGIA TRENTINO 78-64 (17-9, 34-29, 53-43)
Germani Brescia: Cline 5 (1/1, 1/3), Vitali 2 (1/1, 0/1), Parrillo, Chery 14 (3/3 2/4), Bortolani 6 (0/3, 2/3), Magro 2 (1/2), Ristic 14 (7/12), Crawford 19 (8/9, 1/2), Kalinoski 13 (1/3, 3/4), Moss, Sacchetti 3 (0/2, 1/3), Ancellotti. All: Esposito
Dolomiti Energia Trentino: Martin 7 (2/3, 1/2), Pascolo 6 (3/5, 0/1), Conti, Browne 7 (2/3, 1/6), Forray 8 (3/4, 0/3), Sanders 4 (2/4, 0/1), Mezzanotte 5 (1/2, 1/2), Morgan 13 (2/2, 3/7), Williams 14 (5/11), Ladurner, Maye ne. All: Brienza

L’ALBO D’ORO

2016
Partecipanti: Germani Basket Brescia e Hapoel Gerusalemme
Vincitore: Hapoel Gerusalemme
MVP: Lee Moore

2017
Partecipanti: Germani Basket Brescia, Openjobmetis Varese, Virtus Segafredo Bologna e Stelmet Zielona Gora
Vincitore: Openjobmetis Varese
MVP: Stan Okoye

2018
Partecipanti: Germani Basket Brescia, Openjobmetis Varese, Stelmet Zielona Gora e Victoria Libertas Pesaro
Vincitore: Germani Basket Brescia
MVP: Jordan Hamilton

2019
Partecipanti: Germani Basket Brescia e Hapoel Holon
Vincitore: Germani Basket Brescia
MVP: DeAndre Lansdowne

2020
Partecipanti: Germani Brescia e Dolomiti Energia Trentino
Vincitore: Germani Brescia
MVP: Kenny Chery
MIGLIOR UNDER 23: Giordano Bortolani

PALLACANESTRO BRESCIA SRL
Sede legale: Via Caprera, 5 | 25125 | Brescia
Sede operativa: Via Michelangelo Buonarroti, 1 | 25010 | San Zeno Naviglio (BS)
☎️  030.7285022  📧  segreteria@pallacanestrobrescia.it
Capitale sociale € 10.000,00 interamente versato - P.IVA e C.F. 02800370989 - F.I.P. 050925 - REA: BS-596079 
PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY